Demenza senile precoce

 

demenza senile precoceLa demenza senile precoce è associabile, nella maggior parte dei casi, ad un fattore genetico. Solitamente la demenza senile è sporadica (riconducibile al morbo di Alzheimer), cioè si manifesta casualmente in persone che non hanno alcun collegamento tra loro. Tuttavia sembra che questi disturbi possono avere un carattere ereditario, soprattutto per quanto riguarda la demenza Frontotemporale (circa i 30-40% dei casi).

 

 

È proprio la demenza senile erediraria a dimostrare una più rapida insorgenza. Si presenterà qualche anno prima dello standard e la sua evoluzione sarà molto più veloce rispetto a quelle forme sporadiche.

In questo campo sono state condotte diverse ricerche medico/scientifiche, che hanno permesso di individuare tre diversi geni, causa della demenza senile precoce a carattere ereditario.

- APP: Gene della proteina precursore dell'amiloide

- PSEN 1 e PSEN 2: quei geni che vanno a codificare la presenilina 1 e presenilina 2

- MAPT e PGRN: i tau e progranulina hanno dei geni per codificare, i quali mutandosi, diventano i responsabili della demenza frontotemporale.

 

 

La mutazione di tutti questi geni porta a una demenza senile autosomica dominante. Il rischio di trasmettere questa malattia alla propria prole è circa il 50%. Su due figli quindi, uno potrebbe ereditare la demenza senile, senza alcuna distinzione tra il sesso. Nonostante gli studi abbiano dimostrato che le donne sono più soggette, non vi è alcuna sicurezza su quale dei parenti erediterà la demenza senile.

Ultimamente è stata fatta un'indagine per individuare le cause genetiche della demenza senile precoce a carattere familiare. Lo studio ha dimostrato che avvengono, nel gene PGRN, delle alternazioni a carattere genetico.

La demenza senile precoce tuttavia può presentarsi anche quando in famiglia non vi sono stati casi passati. È quindi importante riconoscere i primi segnali immediatamente, così da rivolgersi tempestivamente al medico per conoscere le migliori mosse da effettuare. La demenza senile precoce colpisce ad un età inferiore rispetto ai tempi medi della malattia e tende a degenerare in fretta, specialmente se non è stata presa in tempo con i farmaci.

Non riconoscere sin da subito i sintomi può portare a delle complicanze ben peggiori in seguito.